Joan Smalls: biografia della modella

0
386

Joan Smalls: biografia della famosa top model, nel post a cura di Noi Moda

Portoricana di nascita ma con tratti indistinguibili che ricordano le origini asiatiche da parte di madre. Stiamo parlando di Joan Smalls, la supermodella volto noto di numerose aziende di moda e delle più importanti riviste del settore.

La sua carriera è costellata di successi, il suo nome è conosciuto a livello internazionale e ogni stilista desidera collaborare con lei.

Ripercorriamo quindi la sua carriera dagli esordi per scoprire la donna dietro il mito nel nuovo post dedicato alle modelle più famose, a cura del nostro portale!

Joan Smalls: l’inizio della sua carriera

Joan Smalls nasce a Porto Rico l’11 luglio del 1988. E’ figlia di Eric Smalls, contabile di origine africana e Betzaida Rodriguez, un’assistente sociale di origine spagnole, indiane e asiatiche.

Joan comincia la sua carriera nella moda molto giovane: a soli 19 anni firma infatti un contratto con la Elite Model Management di New York. Al suo esordio debutta sulle passerelle di Tory Burch per poi comparire nella campagna pubblicitaria di Liz Claiborne. L’anno del suo esordio la vedono anche protagonista per Ports 1961, per il quale chiude le sfilate e diviene il volto della collezione successiva, Benjamin Cho, L’Wren Scott, Tracy Reese e Heatherett.

Dopo due anni di contratto con l’agenzia Elite, firma un nuovo accordo con la IMG Models.

L’anno successivo, al cambio di agenzia, Joan Smalls compare su Cosmopolitan e nel video musicale della canzone “It’s Alright” del cantante Ricky Martin.

La sua popolarità sale così alle stelle e viene scelta per le sfilate di numerose aziende di moda, tra cui Prada, Burberry, Valentino e Gucci. Diventa anche una delle modelle più fotografate a livello internazionale, comparendo sulle copertine delle versioni italiana, tedesca e statunitense di Vogue venendo rinominata “rising star”.

È stata anche testimonial per Dillard’s, Givenchy, Gucci e Ralph Lauren.

Nel 2011 diventa la prima modella latina a firmare il contratto come nuova ambasciatrice mondiale di Estée Lauder e nell’anno successivo viene inserita tra le modelle più pagate al mondo.

La proclamazione della sua bellezza avviene nel 2011, quando diventa una degli angeli di Victoria’s Secret e fila per il suo evento “Victoria’s Secret Fashion Show”. 

Nel 2014 è al primo posto della classifica delle 50 modelle più richieste al mondo nonostante il suo budget elevato. Anche H&M punta sul suo volto e nel 2015 diviene testimonial della linea estate del marchio insieme ad altre famose top model, tra cui citiamo ad esempio Natasha Poly, Adriana Lima e Doutzen Kroes.

Diventa testimonial nel 2016 delle campagne pubblicitarie primavera-estate di Stuart Weitzman, insieme ad altre modelle come Lily Aldridge e Gigi Hadid. Forbes la inserisce così al decimo posto fra le modelle più pagate del momento. L’anno successivo viene scelta da Liu-Jo per sponsorizzare la nuova linea autunno-inverno e per sponsorizzare la linea di costumi da bagno di Smart & Sexy.

Nel 2018 è una delle protagoniste della campagna autunno inverno di Jimmy-Choo e collabora con le colleghe Rosie Huntington-Whiteley e Lily Aldridge. Anche in questa occasione si rivela una delle modelle più pagate, ad ex aequo con la collega Bella Hadid.

Nel 2020 è una delle protagoniste della campagna primavera-estate di Max Mara, mentre nel mese di marzo compare sulla copertina di Vogue in Giappone.

Le sue comparse nei film

La carriera di Joan Smalls non si limita solo alle passerelle, ma la sua bellezza è ben nota anche sul grande schermo. È infatti apparsa nel film “John Wick 2” e “Come far perdere la testa al capo”.

Il nostro post dedicato alla bellissima e famosissima modella portoricana Joan Smalls, termina qui. Alla prossima con gli approfondimenti dedicati alle top model più conosciute, a cura del nostro portale!

Articolo precedenteOttavio Missoni: biografia dello stilista
Articolo successivoDolce & Gabbana: la storia dei due stilisti italiani